Antur Academy

Antur Academy

Diversi frutti sparsi su un tavolo

Obesità e salute

Tessere colorate che formano la parola "Obesity"

Negli ultimi decenni, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO), nei paesi occidentali, l’incidenza di sovrappeso e obesità nella popolazione rappresentano uno dei problemi più seri per la salute pubblica.

L’obesità è uno dei maggiori fattori di rischio alla base dell’insorgenza prematura di patologie cardiovascolari e cerebrovascolari, di diabete, osteoporosi, di malattie gastrointestinali e di alcune forme tumorali. Dal 1975, la prevalenza dell’obesità è triplicata globalmente arrivando, nel 2016, a contare 650 milioni di adulti obesi (il 13% della popolazione adulta) e 1.9 miliardi di adulti sovrappeso (il 39%). Globalmente vi sono più individui obesi che sottopeso.
Uno studio pubblicato nel 2019 sulla rivista “Lancet” ha analizzato dati raccolti dal 1990 al 2017 in 195 paesi riguardanti le abitudini alimentari; da tali dati è stato valutato il peso che la dieta ha sull’aspettativa di vita. I DALY (disability-adjusted life year) sono un indicatore dell’impatto sulla vita di una persona di uno o più fattori di rischio, espressi come gli anni di vita in salute persi a causa di disabilità, morte prematura o morbosità. 

Secondo questa analisi, una dieta non ottimale si è resa responsabile del 22% delle morti tra gli adulti e del 15% di DALY; le patologie strettamente associate alla dieta “colpevoli” di tali risultati sono state, in ordine, le malattie cardiovascolari, il cancro e il diabete di tipo 2.

Opuscoli informativi sul diabete e un lettore della glicemia

Per mantenersi sano e funzionante, il corpo attua numerosissimi meccanismi di regolazione capaci di rispondere a qualsiasi cambiamento interno o esterno, cioè mantiene l’omeostasi: in seguito a una ferita, viene attivato un processo infiammatorio acuto volto a eliminare i patogeni in entrata e riparare il danno, ripristinando in tal modo l’equilibrio iniziale. Quando l’organismo è costantemente messo alla prova da numerosi agenti stressanti (cattiva alimentazione, abuso di alcolici, fumo, stress cronico) si entra in una condizione di infiammazione cronica di basso livello e di stress ossidativo.

Operatore che legge il tracciato di un elettrocardiogramma

L’infiammazione cronica sistemica è alla base dei processi di invecchiamento e della patogenesi di numerose malattie: diabete mellito di tipo 2, steatosi epatica, malattie neurodegenerative, malattie cardiovascolari, osteoporosi, sarcopenia, cancro.

L’aterosclerosi è un perfetto esempio di condizione patologica che ha alla base uno scorretto stile di vita e, quindi, stress ossidativo e infiammazione cronica: le pareti delle arterie si restringono progressivamente a causa dell’accumulo, sottoforma di placche, di colesterolo, cellule della risposta infiammatoria e cellule del sangue; tali formazioni possono staccarsi andando a occludere arterie di calibro minore (causando fenomeni trombotici, come l’ictus) e, a lungo andare, l’aterosclerosi può portare a coronaropatia. In definitiva, un soggetto che segue uno stile di vita inadeguato al mantenimento dell’omeostasi vede la propria salute peggiorare sotto numerosi aspetti.

Bibliografia
  • Obesity and Overweight. WHO. 9 June 2021.
    https://www.who.int/news-room/fact-sheets/detail/obesity-and-overweight
  • GBD 2017 Diet Collaborators. Health effects of dietary risks in 195 countries, 1990-2017: a systematic analysis for the Global Burden of Disease Study 2017. Lancet (London, England) vol. 393,10184 (2019): 1958-1972. doi:10.1016/S0140-6736(19)30041-8
  • Wirtz PH, von Känel R. Psychological Stress, Inflammation, and Coronary Heart Disease. Curr Cardiol Rep. 2017 Sep 20;19(11):111. doi: 10.1007/s11886-017-0919-x. PMID: 28932967
  • Medzhitov R. Origin and physiological roles of inflammation. Nature. 2008 Jul 24;454(7203):428-35. doi: 10.1038/nature07201. PMID: 18650913.
  • Singh V, Ubaid S. Role of Silent Information Regulator 1 (SIRT1) in Regulating Oxidative Stress and Inflammation. Inflammation. 2020 Oct;43(5):1589-1598. doi: 10.1007/s10753-020-01242-9. Erratum in: Inflammation. 2021 Oct;44(5):2142. PMID: 32410071
  • Suzuki K. Chronic Inflammation as an Immunological Abnormality and Effectiveness of Exercise. Biomolecules. 2019 Jun 7;9(6):223. doi: 10.3390/biom9060223. PMID: 31181700; PMCID: PMC6628010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *